Home / Tutorial / Patinatura Fiorentina

Patinatura Fiorentina

La patinatura Fiorentina conferisce al tuo mobile o oggetto uno stile country con effetto shabby schic. Questo è realizzabile con semplicità e velocità. Si possono creare delle diverse sfumature colorando la patina fiorentina con alcune gocce di colore acrilici e sovrapponendo vari passaggi.

Occorrente:

1

Applicare su tutta la superficie una o due mani di fondo gesso acrilico alternando il verso delle pennellate.

2

Carteggiare in modo leggero e in senso rotatorio .

3

Preparare in un piattino il colore acrilico, nel nostro caso useremo il colore marrone e lo scalderemo con del giallo ocra.

5

Stendere su tutta la base l’acrilico in modo omogeneo potranno servire anche due mani di colore. Asciugare perfettamente.

6

Versare in un piattino della patinatura fiorentina dopo averla ben miscelata nel vasetto.

7

Stendere la patina fiorentina su tutta la superficie con un pennello a setole dure, avendo cura di tirare la patina da un estremo all’altro della tavola senza formare giunture nel mezzo.La Patinatura FIorentina si presenta di colore bianco , nel nostro lavoro per renderla più calda abbiamo aggiunto alcune gocce di colore acrilico ocra. 

8

Una volta asciugata perfettamente, con una spugna umida andiamo a togliere in alcune zone la patinatura facendo riaffiorare il colore sottostante e creando cosi un effetto antichizzato. Più si insiste con la spugna più sarà evidente il colore sottostante.

9

Appoggiare lo stencil sulla tavoletta e fissarlo con lo scotch di carta

10

Con la spugna umida andiamo a togliere con insistenza la patinatura facendo riaffiorare completamente il colore sottostante.

11

Una volta tolta tutta la patinatura con la spugna il nostro disegno sarà completamente evidente, togliere lo stencil e asciugare l’eventuale acqua che è passata sotto con il fon. Per proteggere il lavoro dare una vernice a base d’acqua.

Questa tecnica viene utilizzata nella lavorazione del mobile per dare allo stesso uno stile country .

Auguro a tutti un buon lavoro

Anna Rosa Vanti